sabato 7 gennaio 2017

image-1

Leonardo Benevolo

.

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di sabato 7 gennaio 2017

.

la repubblica

Alberto Melloni Controstoria della bandiera dell’Italia unita. I primi a usare il “vento di Dio” in battaglia furono gli Arabi. Da allora gli stendardi sono diventati simboli di religione civile. Riflessioni sul giorno dedicato al Tricolore

.

Francesco Erbani Addio Leonardo Benevolo sognatore di città più giuste. È morto a 93 anni a Brescia il grande studioso di architettura. Iniziò con Olivetti, rivoluzionò l’urbanistica e le periferie

..

la stampa – tuttolibri

Antonio Scurati La chioma rossa acceca l’Edipo di Istanbul. Il nuovo romanzo di Orhan Pamuk. Il figlio “orfano” di un dissidente comunista diventa ricco nella Istanbul del Duemila: una travolgente storia d’amore, di libri, di ricerca del padre sullo sfondo di un Paese diviso tra modernità e terrore

.

Gianfranco Marrone L’Isis è un brand che “vende” paura. Uno studio sulla strategia del terrorismo: così copia le multinazionali dell’Occidente

.

Mirella Serri “Nel Maghreb erotico riscopro Dante e Virgilio”. Diario di lettura. Nico Naldini. Lo scrittore cugino di Pasolini. “Ho trascorso stagioni favolose in compagnia dei classici su una poltroncina ricordavo gli amici, da Fellini a Comisso”

.

il manifesto

Maurizio Giufrè Proposte utopistiche tecnicamente fondate. Tra scienza, storia e impegno sociale, dal «Progetto Fori» alla nuova fisionomia delle periferie. La sua è una profetica avvertenza dei rischi a cui è sottoposto il futuro incerto di Roma. Ha sempre creduto nel pensiero olivettiano sull’analisi e lo sviluppo del territorio urbano intesi come essenziali per le sorti di una democrazia  [il manifesto]

.

avvenire

Giuseppe Bonvegna Dostoevskij e il «dolore» della ragione  [sistema universitario pisano]

.

il foglio

Michele Masneri Notti magiche al Trump hotel. A Las Vegas. Nella hall i cappellini che vanno a ruba tra i turisti. Sui tavoli lo champagne di famiglia

.

Mirko Volpi Non siate troppo severi. L’italiano è vivo e lotta insieme a noi. I requiem per la “morte del congiuntivo”: prematuri. La pervasività dell’inglese: più un’impressione che un’effettiva realtà. I neologismi orrendi: si dimenticano presto. Un dantista in difesa della lingua che cambia

.

Giuseppe Marcenaro L’altra Dublino di Joyce. Lo scrittore a Trieste concepì l’“Ulysses” e coltivò il rapporto con Svevo. Lo raccontano le lettere

sabato 7 gennaio 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...