domenica 25 settembre 2016

eco-e-narciso

Enzo De Giorgi Eco e Narciso

.

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di domenica 25 settembre 2016

.

la repubblica

⇒ Antonio Gnoli Giulio Giorello. Straparlando. I maestri, gli amici scomparsi all’improvviso, la partita a scacchi con la morte: ricordi dello studioso che sa sposare Wittgenstein a Topolino. “Vivo accanto a filosofia e matematica e non mi sono mai sentito solo”  [la repubblica]  [il portale dell’ebraismo italiano]  [treccani]       [la repubblica]

.

Massimo Recalcati Innamorarsi di sé il vizio capitale oltre ogni limite. I tabù del mondo. Viviamo nell’epoca del narcisismo, in cui abbiamo sostituito Dio con il culto dell’Io. La superbia e l’invidia sono i nostri maggiori difetti, due passioni che Tommaso D’Aquino considerava profondamente collegate. Entrambe esprimono il disprezzo dell’Altro e ci condannano ad un’esistenza triste e tormentata

.

corriere della sera – la lettura

Carlo Bordoni Modernità addio, è l’era del silenzio. Il sociologo francese Michel Maffesoli invita ad aggiornare il concetto di utopia. Che non ha più a che fare con il sogno di una società perfetta. Oggi è diventata «interstiziale»: «Riguarda il qui e ora, non il futuro, si radica nel presente». E si manifesta nel «non dover dire tutto» e nella «comprensione»

.

Matteo Persivale Chabon e il nonno di Chabon. «Moonglow», la storia del Novecento attraverso una vita anonima. Il polo opposto della letteratura rispetto a Jonathan di  Safran Foer. Abbiamo letto il nuovo romanzo, che uscirà negli Usa il 22 novembre. Le pagine raccontano una vicenda familiare, mostrano la verità nella postfazione e collocano lo scrittore in un ruolo preciso della narrativa contemporanea

.

Emanuele Trevi Il dolore mi segue come un cagnolino. Andrea Bajani smentisce la credenza che i poeti siano più adatti dei romanzieri ad affrontare un genere al confine tra cultura e natura

.

Alessandra Iadicicco Tutta la guerra in 15 quaderni. L’epica eterna del soldato Jünger. Tradotti i diari che l’autore tedesco tenne fra il 1914 e il 1918, quando si arruolò ancora studente. Un materiale incandescente più volte rielaborato fino all’ultimo: il conflitto come pilastro della propria vita

.

Eleonora Belligni Brueghel, la fiera delle fiere. Il ritratto del capitalismo all’alba. La Reggia di Venaria ospita centocinquant’anni di vita fiamminga attraverso le opere della più importante dinastia pittorica. Tra XVI e XVII secolo Anversa vive l’autunno del Medioevo e una splendida stagione di commerci e rinascita spirituale. E per la prima volta il popolo minuto, il lavoro e la miseria irrompono sulla tela

.

il manifesto – alias della domenica

Francesco Benigno L’utopia latina di Hobsbawm. Concentrandosi soprattutto sulle campagne, lo storico marxista cerca una chiave sociale per spiegare gli stili ideologici latino-americani: «Viva la revolucion»   [il manifesto]

.

Mario Porro In principio fu l’evanescente. Al soggetto della conoscenza o della morale, che isola una natura da indagare «oggettivamente», la Cina replica pensando il reale come un processo: “Essere o vivere” del grande sinologo François Jullien   [il manifesto]

.

Carlo Franco Marchesi, resistenza con gli antichi. Latinista e comunista, faceva lezione al Liviano di Padova come Pianezzola, che ha curato il libro. Nominato Rettore da Badoglio, il 9 novembre 1943 tenne a bada i fascisti con un celebre discorso alto   [il manifesto]

.

il fatto

Camilla Tagliabue Il referendum sbarca in libreria: decine di titoli sulla “riforma”. Gli editori si sono buttati sulla disfida autunnale in cerca di lettori: “Un successo, ma di nicchia”

.

Malcom Pagani “Sono un piccolo borghese ma non ho ancora perso la voglia di sperimentare”. Intervista a Sergio Rubini. A teatro con un’opera di Mamet: “La ferocia del sistema: se non mangi, vieni mangiato”

.

il sole 24ore – domenica

Vincenzo Ferrone La felicità che può avere luogo. A 500 anni dall’«Utopia» di Moro e a un mese dalla morte di Bronislaw Baczko, storia e futuro dell’idea di una società migliore [il sole 24ore]

.

Nicla Vassallo Oggi lo specchio è Twitter. Narciso mito moderno

.

Raffaele Liucci  Il «borghese corsaro» fuori dal mito. Leo Longanesi (1905-1957). È a lui che bisogna risalire per inquadrare il successo di Forza Italia nel ’94. Eppure sullo scrittore, pittore, giornalista ed editore esistevano molti libri ma rarissimi studi storici, ignorati dai divulgatori  [il sole 24ore]

domenica 25 settembre 2016

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...