sabato 16 luglio 2016

13690619_10154553433587985_694419728285381393_n

Raffaello Sanzio Giuliano de Medici 

.

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di sabato 16 luglio 2016

.

la repubblica

Marino Niola Dagli oracoli a Google Earth il nostro sano ecocentrismoLa parola presente/2. Ambiente. Perché dall’ultima ideologia globale è nata una nuova filosofia

.

Borja Hermoso “Guai a chi dice che le utopie non sono altro che idiozie”. La scuola. I giovani che non hanno tempo. La politica e i populismi. Parla il grande critico George Steiner  [ministero pubblica istruzione]

.

corriere della sera

Massimo Gaggi L’imprevisto è sempre in agguato. A volte anche dentro noi stessi. «Fare i conti con l’ignoto» di Barbeschi e Mastrolilli (Mondadori)  [corriere]

.

la stampa – tuttolibri

Anna Zafesova “Popolo russo, alzati: smettila di fare la vittima”. Il Nobel Svetlana Aleksievic. “Putin ha saputo sfruttare il senso d’umiliazione della sua gente addossando le colpe all’America ed esaltando un grande passato”   [stampa]

.

Gianni Riotta Vuoi scommettere sulla Brexit? Devi studiare l’algoritmo giusto. Un libro-intervista con l’esperto di grandi rischi dal terrorismo alle epidemie, alle migrazioni dei poveri. Maurizio Barbeschi e Paolo Mastrolilli «Fare i conti con l’ignoto» Mondadori pp. 257, € 18  [stampa]

.

il manifesto

Francesco Benigno La virtù collettiva della «sprezzatura». Amedeo Quondam restituisce al lettore «Il Cortegiano» di Baldassarre Castiglione. sotto forma di un’opera monumentale in cui viene documentato il percorso editoriale che ha accompagnato il testo. E rintraccia il processo dinamico scaturito da complicità, omissioni, errori, divergenze tra autore, copisti e tipografi  [manifesto]

..

Mariarosaria Sciglitano Una libertà stilistica intarsiata sull’ironia. La narrativa all’ombra del socialismo reale. La scomparsa dello scrittore ungherese Péter Esterházy [manifesto]

.

avvenire

Fulvio Panzeri In Esterházy la memoria ferita del Novecento

.

il foglio

Stefano Cingolani Scene da Sunset Boulevard. Scusi, a che ora tramonta l’occidente? L’incendio purificatore di Mieli, il tavolo per aria di Romiti. E poi De Benedetti, Baumann, Scalfari: tutti a strapparsi le vesti per la Brexit

Maurizio Crippa Crazy Earth. Se non avete ancora capito perché i giovani americani preferivano Bernie Sanders a Hillary (e pure a Trump), ascoltate Neil Young

.

Mattia Ferraresi Su Trump sventolano i sogni sbiaditi d’America. C’erano i paleocon e i neocon, la vecchia e la nuova destra. Poi è arrivata la sua candidatura, imprevista e sclerotica, inquietante e dadaista, a blandire quella fetta di società che maggiormente accusa i contraccolpi della crisi – L’elettore di Trump non sa molto della teoria della stagnazione secolare, ma ci vive dentro. E cosa chiede al suo candidato? In una parola: protezione

.

Alessandro Giuli I dèmoni di Canne. Che cosa ha dovuto imparare Roma dalla sua più eclatante sconfitta contro Annibale. Un libro sul volto oscuro di un conflitto ancestrale

sabato 16 luglio 2016

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...