giovedì 14 luglio 2016

GinzburgN1580

Tullio Pericoli Natalia Ginzburg

.

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di giovedì 14 luglio 2016

.

la repubblica

Melania Mazzucco Il coraggio di raccontare l’amore ai tempi del terrore. Zeruya Shalev narra in un romanzo la sua storia di sopravvissuta all’attentato di un kamikaze in Israele e rivela come si può sempre ricominciare. Dolore di Zeruya Shalev ( Tr. Elena Loewenthal Feltrinelli, pagg. 288 euro 18)

.

Cristina Comencini I consigli della Ginzburg “Via tutti quegli aggettivi”. Un romanzo. I giudizi della scrittrice Un racconto di Cristina Comencini “Era una roccia, come mio padre”

.

la stampa

Ernesto Ferrero Natalia Ginzburg la prima minimalista. Cento anni fa nasceva la grande scrittrice torinese. Autrice precocissima, affinò uno stile rigoroso e implacabile che disdegna moralismi e psicologismi  [sistema universitario pisano]

.

il manifesto

Andrea Meccia Eroi nel pallone, la sfida impossibile. La parabola di due miti, Maradona e Messi, in un’intervista con il sociologo Pablo Alabarces dopo la disfatta dell’Argentina contro il Cile in coppa America. «La Pulce non è carismatico, limita la sua prestazione al copione che lo spettacolo globale vuole, sceneggiatura prevedibile»  [manifesto]

.

avvenire

Massimo Onofri Natalia Ginzburg, lessico del ‘900  [sistema universitario pisano]

.

il foglio

Sofia Silva Un ponte con l’Oriente. Melandri ci spiega perché i musei possono essere avamposto culturale per comprendere i mutamenti geopolitici del Mediterraneo. Cominciando con l’arte  [ministero pubblica istruzione]

.

giovedì 14 luglio 2016

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...