domenica 28 febbraio 2016: la Lettura

paradise.jpg

M.C. Escher Paradiso 1921

.

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di domenica 28 febbraio 2016:

corriere della sera

Raffaele La Capria Fierezza, sopportazione, amore. La lezione del cane Buck. «Il richiamo della foresta» (Bompiani) e il suo indomito protagonista. Un grande personaggio (senza parole ma con molto carattere) della letteratura mondiale   [corriere]

.

corriere della sera – la lettura

Giuseppe Remuzzi Un patto tra scienza e fede. La relazione tra le «due verità» è sempre stata complicata, si è aggravata con Darwin e sembra divenuta inconciliabile oggi con la genetica e la bioetica. E tuttavia è questo il momento, come ha detto il Papa, di «un dialogo intenso e produttivo» [miur]

.

Mauro Bonazzi Il progresso infrange ogni limite. Solo la politica può governarlo. La crescita vertiginosa delle conoscenze trasmette un’inebriante sensazione di libertà, mentre vengono meno le antiche certezze metafisiche. Ma la convinzione che tutto sia permesso può spianare la strada a pericolosi abusi. Un confronto senza pregiudiziali è l’unica soluzione praticabile per garantire la convivenza di fronte alle nuove sfide della modernità  [unipi]

.

Marco Ventura Stupirsi per una torta. Come la religione arricchisce il sapere. Chimico e teologo, Alister McGrath contesta l’ateismo di Dawkins e Dennett. Nel nome di Isaac Newton  [unipi]

.

Riccardo Viale Altruismo a Wall Street. Il modello egoista dell’homo oeconomicus non regge perché gli individui sono sempre influenzati da fattori sociali. Anche la finanza ne prende atto e crea nuovi strumenti per scopi di solidarietà

.

Paolo Di Stefano Versi su versi su versi Leopardi corregge se stesso. Paola Italia perlustra il laboratorio del genio di Recanati e lo mette a confronto con il metodo di lavoro di Manzoni. «Sono molto diversi, due vocabolari contrapposti»

.

Antonio Carioti L’Italia, che invenzione. La patria non è un dato di fatto, viene creata di continuo. La visione imperiale di Dante, l’ideale romantico di Manzoni, la deriva del fascismo. Fino al progetto europeista oggi in difficoltà. Abbiamo chiesto a quattro storici di illustrare l’evoluzione del termine in quattro diverse epoche. Fabio Finotti Italia. L’invenzione della patria Bompiani pagine 576, € 28

.

Vincenzo Trione Ludici, politici e no. Post- e neo-. Il secolo lungo dell’eterno Dada. Nel febbraio 1916 aprì a Zurigo il Cabaret Voltaire, luogo d’origine di un movimento che subito si ramificò in pratiche anche opposte. Un’avventura che continua. E che, nonostante le dissacrazioni, non è riuscita a fare a meno della centralità dell’arte

.

Enzo Gentile Ho visto gialle formiche giganti. Il rapporto tra mondo reale e immaginazione, tra possibile e impossibile, tra vita e arte in un’intervista inedita a Fabrizio De André. Un giovane cronista appassionato, un cantautore che ha appena pubblicato «Crêuza de mä»: nel 1985 s’incontrano in una casa con affaccio sulla Sardegna, Brassens e il Resegone. «Da dove una volta scesero enormi insetti». O forse no

domenica 28 febbraio 2016: la Lettura

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...