domenica 14 febbraio 2016: Alias

Costa_Book_Awards_2_845193a

Helen Macdonald

.

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di domenica 14 febbraio 2016:

il manifesto – alias della domenica

.

⇒ Emanuele Trevi Un agente di morte in giacca di piume. Assediata dal lutto, la protagonista di «Io e Mabel» di Helen Macdonald, tradotto da Einaudi, si dedica a un rapace, che le appare come «l’incrocio tra una torcia fiammeggiante e un fucile d’assalto» [manifesto]

978880621338GRA

Andrea Bajani Fragilità degli sconfitti senza riscatto nei ricordi. «Taci, memoria», una antologia di racconti di Max Biller in cui l’umorismo ebraico si sfoga nella irriverente messa in dubbio della memoria, che non coincide con il passato

.

Enrico Terrinoni Copernico, modello di esilio esistenziale. Banville. Tra l’arte del «nascondimento» e quella della «rivelazione», una fuga metaforica: “La musica segreta”, un romanzo su Copernico  [manifesto]

.

Mario Mancini Nievo, il destino di Venezia nella riflessione di un garibaldino. Nella primavera del 1859 Nievo, che si è appena arruolato, denuncia in un pamphlet anonimo l’armistizio di Villafranca che sacrifica Venezia. Completano il volume un inedito risorgimentale e gli scritti giornalistici  [manifesto]

.

Margherita Ghilardi I personaggi mutevoli e la lingua-lama di Fleur Jaeggy: torna «Le statue d’acqua»

0f5ddbaac05bbf58ca94cd2c951efa49_w240_h_mw_mh_cs_cx_cy.

Maria Cristina Terzaghi Incorniciare un amore antico. Testori. Riproposto da Feltrinelli «Il gran teatro montano».  Giovanni Agosti presenta al pubblico di oggi il testo che lo scrittore lombardo dedicò a Gaudenzio Ferrari, facendone l’artista-chiave di un diverso Cinquecento

.

Valentina Porcheddu Spettri ideologici infieriscono sulle rovine senza tempo. Paolo Matthiae offre una cronaca ragionata delle devastazioni tra Oriente e Occidente: da Ninive a Cartagine dai santuari di Afrodite alla biblioteca Bayt al-Hikma  [manifesto]

.

Enrico Comba Due conferenze dei primi anni ’30 sulla antica paura dei morti. James Frazer

.

Maurizio Giufré Jefferson, città palladiana ossia democratica. Il padre fondatore della nazione americana fu responsabile, come architetto, di un’urbanistica classicista votata ai principi costituzionali

.

domenica 14 febbraio 2016: Alias

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...