lunedì 11 gennaio 2016

BrunettoLatini_01_AG

Latini e Dante (Fresco di Giotto, Santa Croce, Firenze, verso il 1320)

.

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di lunedì 11 gennaio 2016

.

la repubblica

⇒ Jean Cocteau La mia Parigi che odio e amo a cuore aperto. Il racconto di Cocteau: “Questa città è poesia”

.

Enrico Franceschini  La formula segreta dei super lettori. È possibile leggere più libri? Corsi di speed reading e coach letterari dimostrano che per raggiungere lo scopo basta usare (meglio) Internet e la tecnologia digitale

.

→ Antonio Gnoli La rivoluzione delle arti che rinnegò il Tempo. Dalle discipline visive ai new media, Bonito Oliva indaga sulle mille sfumature della contemporaneità. Nella prima metà del ’900 autori come Musil o Joyce compresero che i romanzi possono non avere finale

.

corriere della sera

⇒ Paolo Di Stefano Esce dall’Inferno Brunetto Latini: il suo Tesoretto è davvero un tesoro. Maestro di Dante che però lo relegò tra i violenti contro natura, fu un faro del tempo  [miur]

.

→ Antonio Carioti  Un’Italia fragile scossa dalle onde della modernità. Il volume a cura di Galli della Loggia. Questo diletto almo Paese. Profili dell’unità d’Italia, a cura di Ernesto Galli della Loggia, Il Mulino  [miur]

.

la stampa

Giuseppe Culicchia Ora e sempre resilienza. Dai fronti più caldi alla vita privata. Non si abbandona mai la battaglia. L’insegnamento di un Navy Seal nelle lettere a un ex commilitone  [miur]

.

→ Marco Belpoliti Anziani col cellulare

.

il fatto

Wanda Marra La sinistra di Calvino morta con Fonzie. La rottamazione della cultura Esiste un nuovo modo pensare e creare slogan. Molto più da “musichiere ”, senza radici filosofiche Perché quello che interessa è il consenso

.

Salvatore Cannavò “Google e Facebook possono diventare i nostri veri killer”. Il compleanno di Repubblica. Il nuovo (e vecchio) giornalismo visto da Alessandra Ravetta, direttrice di “Prima comunicazione”: “Su questi colossi, oramai si concentrano le risorse economiche”  [miur]

.

il messaggero

Giuseppe Scaraffia Shakespeare e Cervantes gemelli di versi. Il 23 aprile cadono i 400 anni dalla morte dei due giganti della letteratura, così vicini e così lontani. Entrambi hanno lasciato personaggi immortali sono stati in prigione e sospettati di bisessualità  [miur]

.

libero

Filippo Facci Rossini famoso come Napoleone. Sparì di colpo per vivere in pace. Venerato dai contemporanei, si stabilì a Parigi. A 37 anni lasciò le scene senza spiegazioni e riapparve dopo 25 anni. Con una nuova passione: mangiar bene

.

il giornale

Matteo Sacchi I figli perfetti di Hitler (e maledetti da tutti). La vera storia del «progetto Lebensborn». I nazisti sognavano di creare una nuova razza ariana selezionando uomini e donne per procreare tedeschi «puri»  [giornale]

.

lunedì 11 gennaio 2016

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...