domenica 3 gennaio 2016: la Repubblica

6756409387_0006026da1_z1-460x180

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di domenica 3 gennaio 2016:

la repubblica

.

Nicola Lagioia Il trionfo del qualunquista buono. Checco Zalone brucia tutti i record

.

Renzo Guolo Sciiti e sunniti lo scontro secolare che incendia il Medio Oriente. L’esecuzione di Al Nimr rischia di far esplodere le tensioni tra le due confessioni musulmane e tra Arabia Saudita e Iran, potenze che negli ultimi trent’anni si sono combattute in lunghe guerre per procura

 

.

Paolo Garimberti Tutto il potere a Vladimir Putin. Bluffare, come al tavolo del poker. Fare gioco di squadra, come nell’amato hockey. Negare sempre, come nella vita privata. Ecco i segreti dell’uomo più amato di Russia e più temuto del mondo

.

Angelo Carotenuto Maurizio De Giovanni

.

Emiliano Morreale Il film infinito. Maratone no stop e commenti a colpi di tweet Così la tv in streaming sta cambiando il nostro modo di vedere. Prima sarebbe stato inconcepibile consumare l’intera stagione di una serie televisiva nell’arco di un weekend. Ora invece gli sceneggiatori devono adeguarsi ai nuovi ritmi E il rapporto con i prodotti culturali assomiglia a quello con i videogiochi

.

Maurizio Ferraris Vivere sospesi tra realtà interrotta e finzione continua. Ha un enorme fascino l’estasi che si ricava diventando puro spettatore onnisciente di vicende come la vita ma raccontate meglio

.

Cesare De Seta I romantici.  pittori che scoprirono il senso dell’infinito

.

⇒ Antonio Gnoli Gigi Proietti. Straparlando. Ha iniziato suonando nei night. Poi il teatro, gli incontri con Bene, Lerici, Gassman, il cinema e la televisione. Il grande attore si racconta. “Sono un esibizionista allegro volevo una sola cosa: la luna”  [repubblica]

.

⇒ Massimo Recalcati Se dopo il Padre viene uccisa anche la Legge. I tabù del mondo/1. All’inizio il capofamiglia sedeva sul trono e governava per il suo godimento. Poi i figli presero il potere e il loro rimorso creò le regole-totem del nuovo ordine. Nacque così il patto sociale con il suo tabù: nessuno occuperà in modo arbitrario il trono vuoto. Ora quel vuoto non solo non è riempito ma ha perso ogni significato

domenica 3 gennaio 2016: la Repubblica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...