domenica 27 dicembre 2015 – la Lettura

Guernica-Picasso

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di domenica 27 novembre 2015:

 

corriere della sera – la lettura

.

Marco Balzano Mancanza di fiducia. Le banche, il governo, la fine della crisi: il sentimento che abbiamo dismesso dal privato ci viene continuamente richiesto nel pubblico. Ne sentiamo parlare come in nessun altro periodo storico. E tuttavia sembriamo farne a meno nella vita individuale: risorse, intraprendenza, persino furbizia ci danno l’illusione di bastare a noi stessi. Dell’atto che coinvolge l’altro facciamo a meno

.

Maurizio Ferrera L’Europa può salvarsi se diventa americana. Il filosofo Glyn Morgan: l’Unione deve assicurare prestazioni sociali minime. Serve un bilancio federale più elevato. Concorrenza globale, invecchiamento della popolazione, crisi del mondo arabo e migrazioni di massa sono sfide che non si possono affrontare su scala nazionale. Chi lo pensa sbaglia tutto  [unipi]

.

Federico Fubini Le finestre dell’illuminazione. La fase creativa della vita si spinge in avanti. Ecco perché, dicono due economisti, si raggiunge l’apice anche da anziani

.

Carlo Baroni Diritti e salari, il lavoro è cambiato. Siamo tornati indietro di un secolo. Il futuro dell’occupazione. Parla la sociologa americana Ruth Milkman: negli Stati Uniti vince il «fondamentalismo del mercato». Colpa delle tre D:  deregulation, deindustrialization, deunionization

.

Daniele Giglioli L’ira funesta del virtuoso Busi ovvero l’invettiva come opera d’arte. La nuova «autobiografia non autorizzata» segnata dal sentimento della delusione e abitata da una folla di figure, situazioni e descrizioni riuscite

 

.

Livia Manera Un confine taglia il Canada di Munro. Divide le generazioni e si chiama sesso. Una magistrale raccolta del 1990: l’abbondanza di dettagli e particolari non è mai fuori posto in storie che spesso restano senza conclusione. Alice Munro Amica della mia giovinezza Traduzione di Susanna Basso Einaudi Pagine 320, e 20

978885842199GRA (1)

Daniele Piccini Ottave in dialetto: una gabbia, quasi un’epica. L’emiliano Emilio Rentocchini sfrutta leopardianamente un metro narrativo. Emilio Rentocchini Lingua madre. Ottave 1994-2014 Incontri editrice Pagine 296, e 14

lingua_madre_web2

Donatella Di Cesare La parola di Jabès fiorisce nel deserto. In edizione integrale il capolavoro «filosofico» dello scrittore ebreo vissuto in Egitto e in Francia  [moked]

.

Sergio Romano Adolf Hitler Import & Export. La Spagna di Franco era un affare. Per Mussolini l’appoggio ai falangisti era una questione ideologica, il nazismo non sottovalutava le opportunità commerciali (secondo il modello dell’impero britannico). Il suo stratega era l’economista Hjalmar Schacht  [moked]

domenica 27 dicembre 2015 – la Lettura

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...