mercoledì 2 dicembre 2015

download

David Levin Vladimir Nabokov

.

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di mercoledì 2 dicembre 2015

.

la repubblica

Stefano Bartezzaghi Dio salvi il British della Regina ma anche l’italiano

[unipi].

→ Enrico Franceschini Povero inglese la battaglia per arricchire la lingua. Scuole e università anglosassoni invitano a scrivere in modo forbito. E c’è chi “corregge” Hemingway  [miur]

.

Antonio Guerrera “Scrivo per combattere la seduzione del male”. I metodi terroristici dei narcos, il confine Usa-Messico cuore di tenebra del mondo, i rischi di un voyeurismo della violenza: parla Don Winslow.

.

corriere della sera

★ Raffaele La Capria Nabokov contro Dostoevskij. Il creatore di «Lolita» tenne negli atenei americani una serie di lezioni sulla letteratura russa analizzando i testi di sei colleghi: il «migliore» è Tolstoj, mentre lo scrittore di «Delitto e castigo» è «mediocre»  [unipi]

.

la stampa

⇒ Ernesto Ferrero C’era una volta Cenerentola splatter. Torna la prima versione delle Fiabe dei fratelli Grimm. E si scoprono dettagli horror, in seguito edulcorati per i bambini della nuova borghesia tedesca in ascesa [unipi]

.

il manifesto

Lorenza Pignatti L’arte della disobbedienza. La scena contemporanea va in onda in Finlandia. Tra artisti che lavorano sui depositi di scorie tossiche e quelli che guardano alle centrali nucleari, fino ai sovvertitori dei brand pubblicitari   [manifesto]

.

Matteo Boscarol Shigeru Mizuki, lo sciamano del manga.  È morto a 93 anni il grande disegnatore giapponese. Una vita intensa dove assiste agli orrori della guerra, che si riflettono poi sulla sua opera  [manifesto]

.

il fatto

Indro Montanelli Pinocchio è nato in giardino. Indro Montanelli a Collodi, patria del famoso burattino   [miur]

.

il foglio

→ Giulio Meotti Ecco come l’Occidente si è illuso. Niall Ferguson, lo storico di Harvard, parla al Foglio. Le esitazioni croniche dell’Europa sulla guerra e l’autocensura sull’immigrazione. “Ci ricordiamo delle nostre libertà solo dopo atrocità come Parigi. E dimentichiamo subito”  [foglio]

.

Maurizio Crippa A chi fa paura la sala giochi. Chi è davvero Giuseppe Sala e perché la sua candidatura è strategica per Renzi. L’industria,Milano, l’Expo, la rete dei rapporti. E i sospetti dei “continuisti” di Pispia  [foglio]

.

→ Antonio Funiciello L’italian way anti jihad. Il terrorismo si combatte con ogni mezzo ma i mezzi militari non bastano. Cosa vuol dire quando si dice che il Califfato si sconfigge con la cultura (e perché c’entra lo scontro di civiltà di Huntington)      [foglio]

 

mercoledì 2 dicembre 2015

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...