giovedì 19 novembre 2015

Houellebecq

Vomorin Michel Houellebecq

.

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di giovedì 19 novembre 2015

.

la repubblica.

⇒ Bernardo Valli La scompostezza della democrazia. Il passaggio dalla solennità al confronto aperto è stato rapido  [apiceuropa]

.

Parigi anno zero. Buruma Spegniamo il fuoco sacro dei terroristi; Todorov “Siamo feriti ma difendiamo la democrazia”; Darrieussecq Quei romanzi che ci aiutano a sopravvivere; Pennac “Ora evitiamo lo spettacolo del dolore”; Krugman Non possiamo arrenderci alla paura; Salmon Come si batte la narrazione del Terrore; Hirsi Ali Così l’Europa può salvarci dal fanatismo; Zizek Ma i migranti sono vittime due volte; Silvia Ronchey La fiction occidentale del Califfato; Enzo Bianchi Non si può mai uccidere in nome di Dio

.

Simonetta Fiori “Com’è povero il diritto se non parla d’amore”. Intervista a Stefano Rodotà che in un saggio riflette su quanto poco le nostre leggi corrispondano ai mutamenti della vita affettiva  [zeroviolenza]

.

Marina Cavallieri L’atlante dell’infanzia negata [zeroviolenza]

.

corriere della sera

Paolo Mieli Le colpe dell’alleato Assad e i crimini commessi. Siria. Posticipare la deposizione del tiranno di Damasco comporta conseguenze sgradevoli. Per chiedergli aiuto sul campo bisogna praticare un oblio momentaneo sui crimini commessi   [moked]

.

⇒ Michel Houellebecq Io accuso Hollande e difendo i francesi. Non ci arrendiamo, non si può fare altrimenti. Nessun sentimento, neanche la paura, è forte come l’abitudine. Ma dobbiamo anche giudicare i politici che sono responsabili della situazione attuale. La soluzione? La democrazia diretta  [zeroviolenza]

.

la stampa

Mirella Serri I miliardi non bastano il ricco vuol essere amato. Esce la Storia dei ricchi, da Crasso al magnate russo Usmanov: all’accumulazione, spesso senza scrupoli, segue la ricerca del consenso attraverso la beneficenza e l’arte  [miur]

.

il manifesto

Raffaele K. Salinari Siamo in guerra contro noi stessi. I giovani suicidi che hanno ammazzato altri ragazzi erano cittadini europei, generati dalle nostre periferie. Sì ai valori repubblicani. Ma quante armi servono per difendere il nostro potere di acquisto? E quanta energia?  [manifesto]

.

Fulvio Lorefice Alle radici del radicalismo. La fede islamica è un’espressione della protesta delle masse contro lo stato di oppressione economica. Ma è anche lo strumento delle classi dominanti per affermare il loro primato sociale   [manifesto]

.

Marco Revelli Una sinistra fuori le mura  [manifesto]

.

Fabrizio Denunzio Surrealismo, pratica sovversiva. Nel quarto numero della rivista Sovrastrutture, distribuita on-line e autoprodotta da un gruppo di ricercatori che vivono a Parigi, vengono pubblicati due contributi benjaminiani. L’indagine di Jean-Marc Lachaud e Michaël Löwy è tutta sul fascino provato dall’intellettuale verso il movimento libertario [manifesto]

.

Simone Pieranni La Cina in punta di penna. «Un tè con Mo Yan» è il libro di interviste a scrittori e scrittrici cinesi di Marco Del Corona, corrispondente del «Corriere della Sera» e gran conoscitore del paese  [manifesto]

.

Guido Caldiron Lo spirito bastardo della République. L’ostilità verso l’«altro» anche se nato e cresciuto in Francia e l’idea di una nazione di razza bianca si sovrappongono e convivono con i valori di libertà, uguaglianza e fraternità. Intervista a Pascal Blanchard, uno dei massimi studiosi della storia coloniale e francese  [manifesto]

.

il fatto

Federico Pontiggia Provate ad annoiarvi. La prossima stagione delle serie tv

.

il foglio

Giuliano Ferrara A proposito di diavoli. L’arma più formidabile nelle mani del mio nemico è il suo credo, non il suo kalash. Caro Sofri, caro Serra  [foglio]

.

Alfonso Berardinelli Un libro sul rugby per riscoprire l’arte del corpo atletico e le regole sociali. Vedere, capire, agire. La reattività nasce dalla comprensione

.

il giornale

→ Gian Paolo Serino Filosofia, droghe e profezie. Il testamento di Philip K. Dick. Così lavorava il padre di «Blade Runner. Arriva in Italia «L’esegesi», ultimo capolavoro di un autore che ha dedicato la vita a mettere in discussione la realtà.Untesto onirico, smisurato e profondissimo  [giornale]

.

Giancristiano Desiderio Gadda fa pelo e contropelo a «Capitan Basetta» Foscolo. Torna la burlesca pièce in cui l’Ingegnere ironizza sul poeta dei «Sepolcri». E prende in giro se stesso    [giornale]

.

 

giovedì 19 novembre 2015

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...