domenica 15 novembre 2015: il manifesto – Alias della domenica

walcott5903

Tullio Pericoli Derek Walcott

.

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di domenica 15 novembre 2015:

il manifesto

Giuseppe Acconcia Samir Amin: «Parigi paga il sostegno assicurato ai jihadisti». Intervista a Samir Amin, filosofo e direttore del Forum del Terzo mondo  [manifesto]

.

Anna Maria Merlo I figli perduti della colonizzazione. Parla Dominique Vidal, esperto del Medioriente e giornalista a Le Monde Diplomatique. Tagliare l’erba sotto i piedi del terrorismo con i principii della République  [manifesto]

.

Guido Caldiron Hoda Barakat rompe la gabbia dell’appartenenza. Parla la scrittrice libanese Hoda Barakat, ospite in Italia della Società italiana delle letterate. “Le stragi di Parigi e Beirut lasciano attoniti. Occorre affinare lo sguardo per capire perché l’Isis fa proseliti nel Medioriente e tra i giovani europei di origine araba”   [manifesto]

.

il manifesto – Alias della domenica

.

John Dickie Mafia, camorra e altri formaggi. Immergendosi nella confusione dei discorsi ottocenteschi, Francesco Benigno reinterpeta i documenti relativi alla nascita della criminalità organizzata, alla luce del suo storicismo integrale: «La mala setta», edito da Einaudi

.

Viola Papetti Trascendenze di versi in punta d’ala. Fra pastorale caraibica e classici echi di tragedie, “Egrette bianche”, versi per una autobiografia di Derek Walcott allo scoccare dei suoi ottant’anni   [manifesto]

.

Ivan Tassi Freud, erede legittimo della propria epoca. Psicoanalisi. «Sigmund Fued nel suo tempo e nel nostro»: Elisabeth Roudinesco inverte la «leggenda» costruita da Ernest Jones

.

⇒ Fabrizio Palombi Per ricostruire l’ambiente storico del fondatore della psicoanalisi mi ispirai a Le Goff.  Intervista a Élisabeth Roudinesco. “Insieme a Derrida organizzai nel 2000 gli Stati Generali della psicoanalisi: l’eco fu enorme, ma si spense presto”  [manifesto]

.

Raffaele Manica Croce: Poesia e letteratura, l’impossibile storia. Riottoso di fronte alla possibilità di una Storia della letteratura, il filosofo escogitò la successione dei capitoli monografici: come questa ‘costruzione’

.

Carlo Franco L’antropologia romana ha bisogno del filologo. Maurizio Bettini, «Dèi e uomini nella città», Carocci. Roma e gli dèi altrui, l’«autobiografia» bilingue di Augusto, il funerale aristocratico, il parto cesareo… Una raccolta di saggi chiari e pacati

.

Stefano Jossa La concretezza di Frank Auerbach. Espressionista della scuola di Londra, accumula inesorabilmente la materia quasi a bloccare lo scorrere del tempo

.

Luca Briasco La vocazione etica si fa sperimentale: l’ultimo Malamud. In un’ottima edizione a cura di Paolo Simonetti, l’ultimo Bernard Malamud si presenta come un caso letterario controverso: il tentativo di non rimanere ingabbiato nel canone modernista, a partire da «Gli inquilini» (1971), non sempre colpisce nel segno

.

Dino Piovan Momigliano, un maestro discusso con rara franchezza, dagli allievi inglesi. I suoi punti deboli: l’emarginazione della filosofia, il rifiuto di vedere la storia anche come narrazione, la priorità data al cristianesimo nel mondo antico

domenica 15 novembre 2015: il manifesto – Alias della domenica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...