domenica 1 novembre 2015: il manifesto – Alias della domenica

gramsci-stampa

.

Gli articoli più interessanti nelle pagine culturali dei quotidiani di domenica 1 novembre 2015:

il manifesto – Alias della domenica

.

Isabella Mattazzi Ritratto antipatizzante di Casanova, gaudente senza colpa. Riproposto da Castelvecchi e da Medusa il «Casanova» di Stefan Zweig, datato 1928  [zeroviolenza]

.

Raoul Bruni Ritradotto «Il Golem» in un’edizione pregevole con le tavole di Steiner-Prag  [zeroviolenza]

.

Caterina Mazza La pietà laica di Oe Kenzaburo. Uscito nel 1989 e tradotto ora da Garzanti, «L’eco del Paradiso» è una meditazione polifonica sul dolore e sul divino: un banchetto intellettuale in forma di romanzo

.

Giuseppe Frangi Arte sacra, fratture iconiche della modernità. Una bella mostra racconta a tranche come gli artisti (da Moreau a Matisse e Fontana) si sono misurati con la crisi del rapporto tra Chiesa e presente

.

Luca Illetterati L’uso della vita dove si intrecciano lavoro e azione. Una proposta di Paolo Virno per riarticolare sempre e di nuovo le forme dell’azione, muovendo dalla capacità recitativa propria dell’uomo: ciò che gli rende possibile pensare sé come un altro e un altro come sé  [manifesto]

.

Luca Briasco Thomas Williams, tre rivali compresi in un campus novel: Stone Nabokov Roth. National Book Award nel 1975, il romanzo raccoglie l’eredità del Postmoderno, ma è anche un elogio del gesto sovrano di creare personaggi  [manifesto]

.

Andrea Bajani L’infanzia ingannata parlando alle piante. I primi anni in un isolato villaggio romeno e lo straniamento di dolori remoti: una intervista a Herta Müller che aiuta a salvare l’autrice da letture ideologiche  [manifesto]

.

Laura Correale Danza, filo, abbandono nel mito di Arianna

.

Gianpasquale Santomassimo Gramsci vittima della sua strategia [manifesto]

.

Valeria Gennero Essere cinese nell’Ohio, quanto basta a morire. Celeste Ng, cinese di nascita, racconta – in “Quello che non ti ho mai detto” – una storia di disagio provocato da una integrazione troppo sofferta

.

Franca Cavagnoli Vite di nati nel segno dell’abuso. L’ultimo romanzo di Toni Morrison, dove di nuovo è al centro la questione della razza: una storia di pedofilia, vittime ragazze e ragazzi neri

domenica 1 novembre 2015: il manifesto – Alias della domenica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...