martedì 14 aprile 2015

Grass1779

Tullio Pericoli Günter Grass

.

Le pagine culturali più interessanti nei quotidiani di martedì 14 aprile 2015

.

Vanna Vannuccini Günter Grass. L’uomo che risvegliò l’Europa suonando un tamburo di latta. Il premio Nobel per la letteratura è morto ieri a Lubecca all’età di 87 anni. Con la sua opera raccontò la Germania e i drammi del Novecento

la repubblica

.

Andrea Tarquini Dal nazismo di gioventù alla polemica con Israele. Rivelò soltanto nel 2006 l’adesione da ragazzo alle Waffen-SS. Duri i suoi attacchi contro le scelte dello Stato ebraico

la repubblica

.

Gianni Mura L’ultima partita di Galeano. Addio allo scrittore che raccontò il calcio le utopie e l’America Latina

la repubblica

.

Natalia Aspesi Ecce Nanni. Tra lacrime e sorrisi Moretti racconta il dolore più intimo. Da giovedì in sala “Mia madre” con Buy Lazzarini e Turturro quattro anni dopo “Habemus Papam”

la repubblica

.

Claudio Magris Lo scrittore che sferzò  la Germania (non se stesso). Seppe trasformare il romanzo sperimentale in un epos di carne

corriere della sera

.

Pierluigi Battista Günter Grass. 1927-2015. Scompare lo scrittore premio Nobel. Sferzò la Germania e la sua vergogna. Poi ammise il passato nazista: uno choc

corriere della sera

.

Franco Cordelli «Devo rigenerare le parole. E amo inventare». La Storia? Domina. Günter GrassLa poetica

corriere della sera

.

Paolo Mereghetti Incertezze, malinconie, dolore: emoziona il Moretti più intimo. L’inaspettata confessione autobiografica attraverso il personaggio della Buy

corriere della sera

.

Gian Enrico Rusconi Günter Grass l’anima tedesca tra colpa e sofferenza. La scomparsa del Nobel, a 87 anni. Testimone controverso dei traumi della Germania, delle sue contraddizioni e rimozioni

la stampa

.

Gianni Riotta Galeano, dalla parte dei deboli senza perdere il candore. Morto a 75 anni lo scrittore uruguaiano. Seppe riconoscere il fallimento del mito statalista. Il suo Splendori e miserie del gioco del calcio è tra i più grandi libri sportivi della storia

la stampa

.

Giulio Schiavoni Autobiografia di un secolo. Günter Grass. Lo scrittore tedesco, scomparso a 87 anni, è stato una coscienza morale della Germania. Attraverso i suoi libri, e con diversi registri linguistici, ha lottato contro la rimozione della memoria

il manifesto

.

Giovanna Branca Nanni Moretti, «La morte e il mio rapporto con il cinema».  Il regista parla del suo nuovo film La madre in cui il privato si sovrappone e dialoga con la storia di finzione

il manifesto

.

Alessandra Riccio Resistenza e denuncia, l’altra realtà della scrittura. I libri, i reportage, le narrazioni affascinanti

il manifesto

.

Malcom Pagani La mamma di Apicella illumina anche Nanni

il fatto

.

Jean Cruz L’Olocausto, una storia senza fine Il mio dolore per gli anni nelle SS.  Addio a Günter Grass

il fatto

.

Silvia Truzzi Rusconi: “Se ne va l’ultimo testimone della ferita tedesca”. Addio a Günter Grass

il fatto

.

Fabio Ferzetti Nanni e la stanza della madre. Una regista afflitta da mille nevrosi. Una troupe che fatica a capirla. Un divo americano che fa i capricci. E una mamma malata in ospedale. L’autore di “Habemus Papam” torna sul tema del lutto intrecciando tragedia e commedia con una maturità nuova. Anche grazie a un cast in cui brillano Margherita Buy, John Turturro e una meravigliosa Giulia Lazzarini

il messaggero

.

Lucia Capuzzi Addio a Galeano, orgoglio “latino”. L’autore uruguaiano, celebre cantore del fútbol, denunciò l’emarginazione latinoamericana. Il suo libro più noto divenne un simbolo ideologico di orgoglio e riscatto di un popolo al punto che Chávez lo regalò a Obama nel 2009

avvenire

.

Fulvio Panzeri Grass e le colpe della Germania. Lubecca. È morto uno dei più importanti e discussi scrittori tedeschi del ’900, voce critica del suo Paese, molto impegnato politicamente. Nel 1999 vinse il Nobel della letteratura

avvenire

.

Alessandro Zaccuri Moretti. Una speranza oltre il dolore

avvenire

.

Annalena Benini Mia madre sono io. Trovarsi di fronte alla propria vita e accorgersi di saperne pochissimo. La second life di Nanni Moretti

il foglio

.

Giulio Meotti Il tamburo opportunista di Grass, il Nobel sempre dalla parte giusta. Le SS, la Ddr, le cause di sinistra e l’odio per Israele

il foglio

.

David Allegranti Lo spirito di Siena. Politica, banche, affari e intrecci istituzionali. Come cambia una città che per la prima volta si ritrova senza più soldi. Storia di un formidabile autoaffondamento culturale

il foglio

.

Vito Punzi Una Germania senza redenzione. Günter Grass. Dal «Tamburo di latta» a «Sbucciando la cipolla»: i suoi libri erano spietati

libero

.

Marino Freschi Il «pescecane» che trasformava il marciume della storia in libri. La morte di Günter Grass. Il premio Nobel è stato l’onnivoro rifondatore della letteratura tedesca. Cantore della violenza della guerra civile, la sua opera ha diviso la critica

il giornale

.

Massimo Bertarelli È una festa di strafalcioni e di sbadigli. Nanni Moretti Mia madre

il giornale

martedì 14 aprile 2015

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...