sabato 28 marzo 2015

Barthes_7375

Tullio Pericoli Roland Barthes

.

Le pagine culturali più interessanti di sabato 28 marzo 2015

.

Massimo Recalcati Il narciso kamikaze. Andreas, suicida e boia la sindrome di Narciso sul volo della morte. Le vittime servono solo da sfondo all’io di Lubitz, al suo odio per la vita: l’Altro è una debole ombra. La scelta di trascinare con sé i passeggeri è il sintomo di un’alienazione totale, in cui il sentimento di alterità è del tutto assente, perché l’unica cosa che conta è un’affermazione sconfinata dell’Ego. Come se il copilota avesse detto: se io non sono nulla, anche il mondo deve essere nulla

la repubblica

.

Leonard Woolf “Le ultime ore di Virginia che non ho salvato dal buio”. Nel primo capitolo della sua autobiografia, mai tradotta in Italia Leonard Woolf racconta la fine della moglie, il 28 marzo del 1941

la repubblica

.

Sebastiano Messina I segreti dell’uomo che ritaglia i giornali. Filippo Ceccarelli racconta quarant’anni a base di forbici e politica. E ora dona il suo immenso archivio alla Camera: “Un deposito archeologico del presente”

la repubblica

.

Aldo Cazzullo Il saladino non è più pop. E fa paura. Buttafuoco e il terrorismo islamista: non si combattono fede e ragione, ma Sacro e Nichilismo. In libreria la prossima settimana il nuovo saggio dello scrittore siciliano, «Il feroce saracino» (Bompiani)

corriere della sera

.

Umberto Veronesi Veronesi: “Ecco Küng, che insegna a morire”. L’oncologo recensisce il teologo. Possiamo lasciare la vita senza paura? Una riflessione antidogmatica che mantiene intatta la fede cattolica

la stampa – tuttolibri

.

Marco Belpoliti Quodlibet, “qualsivoglia cosa gradita” in campo bianco

la stampa – tuttolibri

.

Massimiliano Panarari Vade retro mercato un’idea per Bergoglio. Polanyi, il socialista eterodosso. Dall’antiliberismo all’utopia della “società umana” gli scritti dell’economista ungherese che piace al Papa

la stampa – tuttolibri

.

Gianfranco Marrone La vita segreta dei segni. Il centenario della nascita di Roland Barthes è l’occasione per ricollocare la sua figura di intellettuale eccentrico ed esoterico in una giusta prospettiva critica e culturale

il manifesto – alias

.

Tiziana Migliore Frammenti contro la banalità. Un incontro con il semiologo Paolo Fabbri, che nel 1968 era presente al corso di Roland Barthes che si concluse con la pubblicazione di «S/Z»

il manifesto – alias

.

Tiziana Migliore Quel ritratto di soggetto postmoderno. Introduzione a Barthes. Isabella Pezzini, autrice del volume di Laterza, propone questa biografia che «scolpisce» una cronologia letteraria

il manifesto – alias

.

Pietrangelo Buttafuoco La Sicilia dei Barabba. Viaggio nell’isola dove i ladroni si scambiano le croci con i redentori. Perché la politica è fuggita ed esistono solo le ammucchiate: tra destra e sinistra, tra mafia e antimafia  

il foglio

.

Andrea Affaticati L’eterno Bismarck. Padre della patria, spregiudicato nazionalista. Un mito scomodo che la Germania e la sua politica estera ricordano con molte cautele 

il foglio

.

Marianna Rizzini La coscienza di Rocco. Come mediatizzare il Viale del Tramonto dell’ex pornostar Siffredi, reduce dall’Isola e da se stesso 

il foglio

sabato 28 marzo 2015

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...