Emmanuel Carrère Il Regno

fcd26a95c4167f091b6b7a63eb6afaf0_w240_h_mw_mh_cs_cx_cy

.

risvolto

«In un certo periodo della mia vita sono stato cristiano» scrive Emmanuel Carrère nella quarta di copertina dell’edizione francese del Regno. «Lo sono stato per tre anni. Non lo sono più». Due decenni dopo, tuttavia, prova il bisogno di «tornarci su», di ripercorrere i sentieri del Nuovo Testamento: non da credente, questa volta, bensì «da investigatore». Senza mai dimenticarsi di essere prima di tutto un romanziere. Così, conducendo la sua inchiesta su «quella piccola setta ebraica che sarebbe diventata il cristianesimo», Carrère fa rivivere davanti ai nostri occhi gli uomini e gli eventi del I secolo dopo Cristo quasi fossero a noi contemporanei: in primo luogo l’ebreo Saulo, persecutore dei cristiani, e il medico macedone Luca (quelli che oggi conosciamo come l’apostolo Paolo e l’evangelista Luca); ma anche il giovane Timoteo, Filippo di Cesarea, Giacomo, Pietro, Nerone e il suo precettore Seneca, lo storico Flavio Giuseppe e l’imperatore Costantino – e l’incendio di Roma, la guerra giudaica, la persecuzione dei cristiani; riuscendo a trasformare tutto ciò, è stato scritto, «in un’avventura erudita ed esaltante, un’avventura screziata di autoderisione e di un sense of humour che per certi versi ricorda Brian di Nazareth dei Monty Python». Al tempo stesso, come già in Limonov, Carrère ci racconta di sé, e di sua moglie, della sua madrina, di uno psicoanalista sagace, del suo amico buddhista, di una baby-sitter squinternata, di un video porno trovato in rete, di Philip K. Dick, e di molto, molto altro.

.

Il Regno” di Emmanuel Carrère (Adelphi): le recensioni apparse nei quotidiani, nei settimanali e nei mensili

.

Camillo Langone «Il Regno» di Carrère? È governato dal pressappochismo. Fra Nuovo Testamento e colpi di testa. San Luca descritto come un contaballe, San Paolo come una macchietta. Nel libro (comicamente autobiografico) dell’autore francese, la caricatura della religione. Però scrive bene e a molti questo basta

il giornale 21 marzo 2015

.

Andrea Coccia “Il Regno” di Emmanuel Carrère, un gioco non riuscito. L’ultimo libro dello scrittore francese racconta le origini del Cristianesimo, ma c’è troppo Carrère

linkiesta 12 marzo 2015

.

Paolo Nori Vincere sempre

libero 11 marzo 2015 

.

Maria Baudino Intervista ad Emmanuel Carrère. Nel Regno di San Paolo io mi sento Sancho Panza

la stampa 12 marzo 2015

.

Francesca Pierantozzi «La fede, eterno mistero». Parla Emmanuel Carrère, lo scrittore francese autore del controverso “Il Regno” in cui traccia il suo rapporto con il Cristianesimo.«Sento di non aver fatto un lavoro “chiuso”, potrei tornare sull’argomento tra dieci o vent’anni»

il messaggero 11 marzo 2015

.

Armando Massarenti Il Vangelo dei perplessi. Emmanuel Carrère. Vent’anni fa lo scrittore attraversò una crisi e divenne cattolico. Poi smise di credere. «Il Regno» fa i conti con quella esperienza

il sole 24ore – domenica 1 marzo 2015

.

Andrea Bajani Storia di Gesù al filtro del proprio Io. Narrativa francese. Per raccontare di sé, sebbene in terza persona, l’autore del “Regno” cede la scena all’evangelista Luca, e alla storia della nascita del cristianesimo

il manifesto – alias 1 marzo 2015

.

Enzo Bianchi Carrère: lavando i piedi si conquista il Regno. Il romanzo-indagine sulle origini del cristianesimo. Lo scrittore che fu “credente per tre anni” (e ora non più) intreccia la propria crisi spirituale con il percorso dei primi apostoli

la stampa – tuttolibri 28 febbraio 2015

.

Caterina Bonvicini Il Vangelo secondo Emmanuel Carrère. L’autore si fa alter ego dell’evangelista e ci racconta la sua versione di Gesù

il fatto 28 febbraio 2015

.

Francesca Pierantozzi “Il regno” di Carrère una conversione blasfema e difficile

il messaggero 28 febbraio 2015

.

Goffredo Fofi Ama il prossimo tuo. Emmanuel Carrère “Il Regno” Adelphi

internazionale n.1091 27 febbraio 2015

.

Carlo Mazza Galanti Carrère sulla religione, che delusione

IL magazine 25 febbraio 2015

.

Anais Ginori “Trasformo il Vangelo in un thriller dello spirito”. Emmanuel Carrère racconta “Il Regno” il suo nuovo libro. Il Regno di Emmanuel Carrère ( Adelphi traduzione di Francesco Bergamasco pagg. 428 euro 22)

la repubblica 24 febbraio 2015

.

Marina Valensise Miracolo per miscredenti. Esce giovedì 26 febbraio il libro di Emmanuel Carrère, “Il Regno”. Marina Valensise l’ha descritta come un’opera tra autobiografia e teologia, cazzeggio e profanazione, bestemmie e devozione

il foglio 24 febbraio 2015

Emmanuel Carrère Il Regno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...